martedì 20 dicembre 2011

Fondo Sblocca Crediti Milano

La Camera di commercio di Milano, in collaborazione con UniCredit S.p.a. e ANCI Lombardia, ha istituito il Fondo rotativo Sbloccacrediti_Milano, per un importo pari a 15 milioni di Euro.

Il Fondo vuole favorire lo smobilizzo dei crediti scaduti, ma certi, liquidi ed esigibili vantati dalle Micro e PMI milanesi nei confronti dei Comuni della provincia di Milano.

A chi: Micro e PMI con sede legale e/o operativa nella provincia di Milano.

Quando: Entro il 30/06/2012 è possibile presentare la domanda di accesso alle filiali del gruppo Unicredit.

Ammontare e condizioni del finanziamento
L'importo massimo del finanziamento concedibile è pari a 100 mila Euro per impresa beneficiaria.
Il finanziamento è erogato da Unicredit su provvista della Camera di commercio di Milano alle seguenti condizioni:
  • Finanziamento chirografario con unica rata alla scadenza
  • Durata 12 mesi
  • Rimborso in unica soluzione (bullet)
  • Importo non superiore a 100 mila Euro per ogni singolo nominativo
  • Tasso zero e nessuna spesa di istruttoria
  • Nessuna penale, onere o spesa per estinzione anticipata.
I finanziamenti di importo pari o inferiore a 15 mila Euro oltre IVA non sono erogabili ai sensi del Fondo Sbloccacrediti_Milano.

Lo smobilizzo di questi crediti può essere effettuato utilizzando il Fondo Sbloccacrediti regionale, istituito da Unioncamere Lombardia.
 
Le imprese che vantano crediti scaduti di importo superiore a 100 mila Euro possono ottenere, per la quota eccedente questa soglia, un ulteriore finanziamento erogato da Unicredit su propria provvista alle seguenti condizioni:

  • Durata: 12 mesi, ferma l'estinzione anticipata in caso di pagamento da parte del Comune debitore
  • Tasso: Euribor 12 mesi + spread (minimo 1,25% - massimo 2,8%)
  • Ammortamento: Rata unica alla scadenza (bullet)
  • Scadenza rata: Rata unica alla scadenza (bullet) dei 12 mesi
  • Commissioni / Spese istruttoria: nessuna - Estinzione anticipata zero
Se il Comune non paga, Unicredit richiederà la somma all'impresa e, qualora la stessa non provveda entro 30 giorni, la Camera di commercio di Milano si sostituirà alla banca nel ruolo di creditore nei confronti dell'azienda, subentrando negli stessi diritti e tutele di Unicredit relativi alla restituzione di quanto non ancora versato.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate