martedì 12 febbraio 2008

Valentino Rossi si accorda con il fisco utilizzando l'accertamento con adesione

Valentino Rossi dovrà pagare al fisco un totale di 35 milioni di euro per gli anni dal 2001 al 2006.
L'accordo raggiunto tra l'ex campione e il fisco prevede una quota di 19 milioni di euro per gli anni dal 2001 al 2004. La cifra restante è invece relativa al biennio 2005-2006. Il caso è indicativo del successo d'uno strumento come l'accertamento con adesione che accelera il recupero delle imposte evase.

Cos'è e come funziona: L'accertamento con adesione tecnicamente è classificato fra gli strumenti "deflativi del contenzioso". Può essere proposto sia dal contribuente che dal Fisco e consente di patteggiare l'imponibile. Con l'accertamento con adesione si chiude totalmente la controversia con l'Amministrazione finanziaria, che non potrà fare altri accertamenti sull'imponibile concordato. Si tratta in definitiva di un procedimento complesso, all'interno di regole e procedure precise a cui l'ufficio e il contribuente devono attenersi.

Chi può utilizzarlo: Tutti i contribuenti sono ammessi alla "definizione" delle maggiori imposte accertate dall'Erario.

Per quali tributi: l’accertamento con adesione è esteso a tutte le categorie reddituali.

I limiti: l'agevolazione non si estende, però, agli esiti della liquidazione e del controllo formale delle dichiarazioni, attività in relazione alle quali si rendono dovuti imposta, interessi e sanzioni, senza riduzione a un quarto delle stesse.

Gli effetti: Il principale effetto dell'adesione è rappresentato dalla riduzione delle sanzioni a un quarto del minimo previsto dalla legge.

Link:
Per restare aggiornato scriviti alla nostra Newsletter Fiscale!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate