venerdì 23 gennaio 2009

Internet ed il commercialista

Ieri una esperta di legal marketing mi ha chiesto incuriosita se il blog mi avesse portato nuovi clienti. Rispondere è stato utile per riflettere sulla presenza in rete dello studio. Forse può essere utile a qualche giovane collega interessato all'argomento.

" Sicuramente qualche cliente da internet è arrivato. non mi lamento, ma messa così non so se il risultato è proporzionale all'impegno. Oltre al blog il nostro sito: www.studiopanato.it è molto presente in rete. Di sicuro il brand è stato rafforzato. Il libro "Le Perizie di Stima" che ho scritto ha venduto parecchio proprio grazie ad internet, ed io stesso sono stato contattato dalla casa editrice proprio perchè seguivano le nostre iniziative on line. Poi grazie al libro è nata la collaborazione con la SAF - Università bocconi, ecc... Credo che limitare il discorso al numero di nuovi clienti sia fuorviante. Il sito mi è servito per chiarirmi gli obiettivi ed il posizionamento dello studio (una sorta di piano di mktg on line), per reclutare praticanti (la ricerca dei talenti è fondamentale), per aumentare la reputazione, per definire un'area di specializzazione, ecc...
Poi i clienti arrivano se oltre a questo offri un buon servizio, ne ascolti le esigenze, studi, studi, studi ecc.. di certo nessuno sceglie il commercialista solo basandosi sulla grafica del sito. Internet mi ha aiutato a gestire meglio lo studio. Forse questa presentazione, per quanto un pò datata e pensata per le imprese, può aiutare a capire meglio cosa intendo: http://www.slideshare.net/commercialista/la-tua-impresa-linka ".
Prima o poi farò una presentazione ad hoc, il mercato sta cambiando molto velocemente e anche il commercialista, nell'evolversi, deve investire molto in formazione, dialogo ed alleanze. Le sfide non sono semplici ma restano comunque molto stimolanti.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate