lunedì 18 maggio 2009

GDF: controlli sulla informativa privacy!

Verificate la corretta informativa che fornite agli iscritti alla vostra newsletter.
Il garante privacy da tempo ha incaricato la guardia di finanza di verificare la correttezza dell’informativa sulla privacy. I principali obiettivi per il 2009 sono i siti di e-commerce o comunque siti con newsletter.
L' art. 161. modificato dalla legge 27 febbraio 2009, n. 14 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge n. 207 del 30 dicembre 2008, recita:
Omessa o inidonea informativa all'interessato: La violazione delle disposizioni di cui all'articolo 13 ( relativo al dovere di corretta informativa sulla privacy) è punita con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da seimila euro a trentaseimila euro.
La norma passata relativamente in sordina ed è particolarmente vessatoria.
Oltretutto in caso di mancata acquisizione espressa del consenso (necessario per una normale newsletter informativa) si rischiano sanzioni dai 20.000 ai 120.000 euro.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate