mercoledì 14 settembre 2011

Tragedia greca

I signori della terra sono tre: il Papa, il Re e chi non ha niente. Detto popolare

Giorni duri in Borsa, ma non solo. Forse è il caso di iniziare a riflettere che quello che accade oggi porterà i suoi effetti anche nell'economia reale e non solo per via di un generalizzato quanto sconsiderato aumento della tassazione.

Riprendo un post del Prof. Manasse: Cosa succede ai cittadini se lo stato fallisce?

Ragionando per scenari estremi possiamo ipotizzare il fallimento dell'euro o del nostro Paese:
  • pesante crisi bancaria e stretta del credito (che già oggi in parte stiamo vivendo).
  • svalutazione della lira (o altra moneta tipo euro debole) che in parte agevolerà le esportazioni ma che renderà più complicato acquistare dall'estero materie prime ecc...
  • Più difficile pagare i debiti (o mutui) se denominati in altra moneta (es. e se ricevessi stipendio in lire e dovessi pagare il mutuo in euro tedesco? fanta economia)
  • fallimento dell'Italia e insolvenza, magari si pagheranno titoli di stato solo fino alla somma di 100.000 euro...
Ipotesi più rosea, l'Italia ce la fa, l'euro resta ma il tutto costa una manovra fortemente recessiva ed un pesante aumento della tassazione (dichiarata o meno es. studi di settore e redditometro usati per ampliare il gettito).

O magari si sarebbe potuto più semplicemente ma tempestivamente intervenire pesantemente su privatizzazioni, liberalizzazioni, riduzione spesa corrente, innalzamento età pensionabile.....

Siamo ancora in tempo? forse, ma ragionar per scenari aiuta a difendere il patrimonio.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!


Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate