martedì 13 marzo 2012

15 domande per scegliere il cliente giusto.

Tempo fa ho scritto un post anche ad uso interno (memo) sui costi di un cattivo cliente.

Oggi voglio riportare invece un elenco di domande (in parte ricavate dalla guida del CNDCEC ed utilizzate per i miei corsi di gestione Studio) utili per scegliere il cliente più adatto alla nostra organizzazione.

Ovviamente sono domande che ciascuno di noi può porsi, impresa o professionista che sia.

  1. Vi piace lavorare con il cliente?
  2. Il cliente rispetta voi, le vostre opinioni, il vostro lavoro e il vostro staff?
  3. È possibile instaurare un dialogo con il cliente?
  4. Il cliente utilizzerà un certo numero dei servizi offerti dallo studio?
  5. Il cliente è remunerativo?
  6. Il cliente salderà puntualmente le parcelle?
  7. Il cliente sarà disposto a collaborare con lo studio, se necessario?
  8. Sono compatibili le vostre rispettive culture?
  9. Lo studio è in grado di portare valore aggiunto all’attività del cliente?
  10.  Il cliente porterà valore aggiunto allo studio?
  11.  Sareste orgogliosi di presentarlo come un cliente del vostro studio?
  12.  Il cliente sarebbe orgoglioso di presentarvi come il suo studio di riferimento?
  13.  Il cliente rappresenta un rischio per la vostra attività?
  14.  Il cliente osserva i principi deontologici e di correttezza professionale?
  15. Il cliente potrebbe chiedervi di accettare dei compromessi dal punto di vista etico?
Non sempre è possibile scegliersi il cliente ma forse porsi qualche domanda diventa importante in sede di preventivo e nella pianificazione della nostra attività.
Il cliente non è solo fatturato.
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate