mercoledì 13 marzo 2013

Milano non fa sistema. Perchè?

Lavorare a Milano, sia chiaro, resta un privilegio.

Ho l'impressione però che abbia ormai da tempo perso quella forza attrattiva, di sistema, che forse aveva un tempo. Oppure più semplicemente Milano è rimasta la stessa mentre il mondo è cambiato e chiede di più.

Ci sono eccellenze importanti come le università che negli anni sono cresciute, si sono evolute ed aperte a soggetti fino a poco tempo fa ritenuti esterni come gli imprenditori. La domanda è se questa apertura sia stata utilizzata in pieno dalle PMI.

Non parlo di corsi, master, ecc... ma dei numerosi convegni, dei centri studi che fanno fatica ad instaurare un dialogo con le imprese spesso impacciate ed imbarazzate a confrontarsi con le università.

E' un peccato. Una osmosi di conoscenza teorico/pratica potrebbe risultare uno straordinario vantaggio competitivo per PMI e Start up.

Pensiamo a quanto poco si ragiona in termini di filiera, di settore. Quanti spunti imprese ed università potrebbero darsi a vicenda.

Oggi anche Milano vive la crisi e sempre di più la sentirà nei prossimi mesi che graveranno sul settore servizi (editoria, banche, telecom, pubblicità, professioni, ecc..).

Possibile che l'operazione Expo resti un fantasma in tutto ciò? Che le PMI non siano informate sui tempi e sulle opportunità? tutto incerto ed opaco, quanto meno per i piccoli.

Manca una cabina di regia che coordini tutte queste straordinarie risorse per trasformare un potenziale in occasione concreta di stimolo al cambiamento ed alla crescita delle imprese.

Eppure la nostra è una regione ricca, con una storia importante. C'è molto da fare. Se il Paese pare avvitarsi in una crisi inevitabile perchè non provare a ripartire da qui? Un tempo si parlava di -Milano, Italia- e oggi?

Le risorse ci sono, il potenziale è importante. Provarci è necessario.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate