sabato 20 aprile 2013

Tentennando sereni con la certezza di un nuovo aumento delle tasse

Nessun commento su un Paese diviso, in balia di bande politiche a fine corsa che non si ricordano cosi neanche a Salò nel 45....

Questa calma, questa serenità con cui la gente, sempre più narcotizzata da giornali e tg, affronta la situazione mi spaventa.

Tutti stupiti dall'assenza di panico sui mercati, dallo spread sotto controllo.

Ricordo solo che il governo Monti a fine mandato aveva già previsto un aumento automatico dell'iva al 22% a luglio.

I mercati (influenzati dalla BCE) scontano sereni la copertura a carico degli italiani di questo inutile tentennare.

Ricordo anche che le istituzioni internazionali osservano preoccupate l'assenza di credito alle PMI italiane (la liquidità immessa sul mercato è servita a rafforzare le banche non a rilanciare l'economia) e che le nostre imprese (ed a maggior ragione le multinazionali estere) stanno abbandonando il nostro mercato interno considerandolo non più interessante.

Inutile ricordare poi che la famosa società civile non sta dando gran prova di se, non vedo pressioni serie ed organizzate sulla classe politica per ridurre spese e perimetro dello stato.

Altro che sudditi cari miei. in questo paese siamo tutti complici.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate