mercoledì 3 aprile 2013

Una nuova tassa occulta per le imprese


L’INPS trasforma un contributo per la ricollocazione dei dipendenti, in una ennesima tassa occulta per l’imprese. E’ questo l’Inps lo fa tramite una circolare amministrativa senza alcuna copertura legislativa. 

Questa è l’unica spiegazione che è possibile dare per i Consulenti del Lavoro dopo la lettura della circolare 44/2013 in cui si fa il punto della situazione sulle novità introdotte dalla legge n. 92/2012 (Legge Fornero) in tema di licenziamenti per giustificato motivo oggettivo.

Nella circolare n.44/13 l'INPS fornisce i criteri e le modalità per il pagamento del contributo che colpisce le risoluzioni dei rapporti di lavoro a tempo indeterminato verificatesi a partire da gennaio 2013.


A regime (aprile), il contributo va pagato entro il termine di scadenza della denuncia contributiva riferita al mese successivo a quello in cui si verifica l'interruzione del rapporto di lavoro.

C'è da chiedersi gli effetti anche ai fini dei bilanci che stiamo chiudendo in questi giorni, accantonamenti ad appositi fondi rischi, ecc..


Davvero non si sentiva il bisogno di ulteriori prelievi su imprese che già fanno fatica e si trovano a ridurre il personale.


Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate