giovedì 5 marzo 2009

Audi A3: acquisto complicato!

Ho deciso di cambiare auto. Premetto che non sono un fanatico dell'argomento. Sono il classico consumatore più o meno razionale. Per l'acquisto dell'ultima auto ho incaricato mio fratello, con le seguenti indicazioni: nera, tedesca, prezzo. E' tornato a casa con un'Audi che ora, dopo onorato servizio, giace stremata nel box di casa.


Approfittando degli incentivi ho deciso di cambiarla e ho chiamato qualche concessionario, mi sembrava una cosa facile: c'è una promozione della casa, c'è l'incentivo alla rottamazione, il mondo dovrebbe essere pieno di auto invendute ed io ho le idee chiare e soprattutto banali: A3, nera (il modello in assoluto più diffuso).

Chiamo i 4 concessionari audi di milano. tutti incapaci di darmi semplici risposte:

1) C'è la promozione audi (che sul sito della casa è indicata come promozione di marzo... il mese prima era quella di febbraio... l'inutile filmino sempre lo stesso ed esattamente come il mese scorso non puoi interromperlo)?
Non ne so nulla... modello esaurito... c'è sul sito..ma davvero... chiamo Audi allora... pronto verona...davvero? si si la promozione c'è.
(risposta identica dai 4 concessionari)
2) come optional vorrei autoradio e fendinebbia...
no, non è possibile ordinare le auto... bisogna acquistarle come arrivano dalla fabbrica... nessuna possibilità di personalizzazione...
(un concessionario)

3) l'auto gode degli incentivi per la rottamazione?
non so... credo di no... cosa? gianni dice di si forse... non ho idea.. mi informerò..
(due concessionari su due. uno la dava sicuramente per non applicabile)

Alla fine al ritorno da una riunione mi sono fermato da un concessionario di quelli contattati ed ho scoperto che ci sono ulteriori sconti. Per le altre domande mi ha rassicurato il call center di Audi Italia.

Ma io dico, è possibile che sia così complicato? per me che utilizzo l'auto solo per muovermi, francamente questa rete di vendita mi sta facendo passare la voglia di acquistare...

Colpa mia? O forse, già che siamo in crisi, forse è il caso di assistere meglio un acquirente che vuole comprare un prodotto?

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!

6 commenti:

L'imprenditore ha detto...

Il problema delle reti di vendita è annoso e irrisolto.

In molti casi a vendere (per assurdo soprattutto nei marchi che tirano di più) ci sono dei ragazzini senza arte ne parte.
E il cliente non è soddisfatto.

Ma siccome auto come l'A3 sono comunque richieste per il momento gli va bene

domani... chissà

Dottore Commercialista Milano ha detto...

in realtà le persone che ho incontrato superavano i 40...

se qualcuni inizia a vendere le auto on line prometto di essere il primo acquirente
;-)

stefano ha detto...

Ho avuto un'esperienza piuttosto simile che ho raccontato sul mio blog: http://blog.lunidata.it/index.php/dentro-le-aziende/come-perdere-una-vendita-in-4-mosse/83
è veramente difficile, almeno nella mia zona, trovare venditori di automobili capaci, competenti e - magari - anche cortesi. Forse noi clienti siamo troppo esigenti?

Dottore Commercialista Milano ha detto...

esigente?
io ti assicuro sono assolutamente alieno in materia di meccanica e simili. anzi sono il tipico che entra compra e se ne va.

semplicemente pretendo un po di cortesia e trasparenza. non è possibile che non ti invitino nemmeno a vedere l'auto....

ho avuto la stessa impressione che ho davanti ai casellanti dell'autostrada. Non capisco perchè pagargli lo stipendio....

davvero credo che se fosse possibile la prossima auto la acquisterei sul web.

Gabriele ha detto...

Beh è ciò che succede se la professionalità, necessaria per fare qualsiasi cosa, latita!
Anzi a pensarci bene in italia ci sono troppi latitanti.

Dottore Commercialista Milano ha detto...

ciao gabriele,
benvenuto nel blog. ;-)

Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate