martedì 26 luglio 2011

Il sottile sarcasmo del manager di Harvard

Come gli amici ed i più assidui lettori di questo blog sanno, sono diventato papà da poco e mentre mi accingo a mettere tra le letture estive il libro “Fate la nanna” per provare a far dormire il piccolo pirata, ecco che mi arriva via email puntuale (e non privo di un certo involontario sarcasmo) il suggerimento della settimana della Harvard Business Review che vi riporto sotto.

Un sonno migliore aiuta la produttività
Non lasciatevi ingannare: rimanere svegli un'ora in più non significa guadagnare un'ora in termini di produttività. Infatti, dormire di meno è strettamente correlato alla diminuzione dell'attenzione e della memoria. Il sonno è vitale per mantenere alta la concentrazione e le energie.
Ecco tre brevi suggerimenti per ottenere di più da questa quotidiana e importante attività:

1. Liberate la mente dalla lista di cose da fare. Prima di andare a letto scrivete un elenco di attività che non avete portato a termine e di questioni irrisolte. Mettete tutto nero su bianco in modo tale che queste urgenze non occupino alcuno spazio mentale nel bel mezzo della vostra notte.

2. Andate a letto presto. Definite il momento migliore per voi per andare a letto e cercate di essere abbastanza regolari. Certo, potreste sentirvi come un bambino, ma c'è una ragione se i genitori assillano i propri figli dicendogli di andare a dormire dopo Carosello.

3. Rilassatevi. Concedetevi 45 minuti per rilassarvi prima di andare a letto. Bevete del tè, leggete un libro o ascoltate della musica.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate