venerdì 1 luglio 2011

Tremonti, la manovra ed il rigore post mortem

Il titolo è in parte rubato ad Alberto Mingardi.
Commento alla manovra Tremonti di Alberto Bisin e Sandro Brusco dal blog NoisefromAmerika. Vi consiglio di leggerlo tutto con attenzione.

"Il significato di questo procrastinare la manovra, con la collocazione di 40 miliardi su 47 a date certamente successive alle prossime elezioni, non è sfuggito a nessuno.........
La scelta di rimandare i tagli necessari al 2013 e 2014 è assolutamente irresponsabile perché tra due anni, nel 2013, potrebbe non esserci più il Paese, nel senso che, senza agire sui conti pubblici, il Paese si potrebbe trovare di qui al 2013, assolutamente impreparato, a dover affrontare una crisi vera e quindi a dover impostare una manovra di quelle che fanno male per davvero."

Segnalo anche il commento di Paolo Manasse che fa più o meno le stesse considerazioni.

Tutte le persone citate sono docenti universitari, nessuno pare pericoloso comunista.

Sto cercando qualche scusa, anche ideologica per non credergli, ma proprio non ne trovo.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate