lunedì 7 settembre 2009

Come percepiamo il commercialista?

Riporto alcune riflessioni su "come viene percepita la figura del commercialista".
Alcuni lettori di questo blog hanno risposto alle mie sollecitazioni ed hanno detto la loro, a volte anche in maniera molto diretta e cruda. Li ringrazio moltissimo. Ne abbiamo discusso in Studio e tutte le osservazioni ci sono sembrate molto interessanti. Hanno fatto da base per una riunione davvero stimolante.


...accolgo d'istinto la sua richiesta su come percepiamo il commercialista...pensando al nostro, mi verrebbe da dire: Passacarte!!

rispondono al telefono con la professionalità con cui franca valeri chiamava mammà. se il titolare dello studio alle 10 non è in ufficio non rispondi "non è ancora arrivato" come per intendere che probabilmente è in giro a cazzeggiare o la bar o ancora a letto a dormire. non va bene. rispondi che è impegnato,. che è fuori ufficio, qualsiasi cosa, ma non che non s'è ancora fatto

sicuramente maggiore consulenza programmatica, non solo comunicazioni in merito all'importo delle tax/iva da pagare o magari arrivare a novembre e sentirmi dire "dovete aumentare i costi...trovate delle fatture"!
Vorrei avere un occhio a medio termine e non gestire solo il quotidiano.

Ecco quale è la percezione che si ha all'esterno del professionista: come colui che agisce e lavora in nome e per conto del Fisco. Ecco allora, che le uniche leve che si utilizzano per conquistare i clienti sono quelle del prezzo!

Il Dottore Commercialista non vende prodotti ma soluzioni

la figura del commercialista contiene tutto ed il contrario di tutto. alcuni clienti reputano strategico il ritiro e consegna documenti, altri la reperibilità costante, altri puntano di più su studio e preparazione. una volta uno era entusisata del suo commercialista perchè aveva l'assicurazione in caso di errori (cosa che più o meno hanno tutti)... ma è giusto così. i clienti hanno esigenze diverse ed è giusto definire chi è il proprio cliente e poi soddisfarlo. non credo sia diverso negli altri settori, soprattutto nei servizi. il difficile a volte è definire il cliente ;-)

il punto è se il commercialista serve per la gestione, o per la strategia. Nel primo caso sono fondamentali reperibilità, disponibilità, operatività veloce; nel secondo caso la difficoltà è trovare qualcuno che sia in grado di capire il tuo business, il che nel nostro settore (servizi Internet) è molto raro :-)

nei servizi l'importante è il cliente soddisfatto perché la cosa che funziona di più è il passaparola

In tutti i settori i clienti non vanno persi. costa sempre meno mantenere un cliente che farne uno nuovo

Chi avesse voglia dare qualche contributo può continuare qui o inviare una email: andreapanato@gmail.com
grazie mille a tutti.

Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate