venerdì 13 aprile 2012

Contributi per la costituzione di reti di impresa

Il bando è dedicato alle reti di impresa del settore terziario CTS(commercio, turismo, servizi) ed è mirato a sperimentare un’innovativa modalità di sostegno alle imprese, tenendo conto degli scenari economici all’interno dei quali le imprese sono oggi chiamate a confrontarsi: questo significa anche abbandonare le logiche individualistiche ed attivare nuovi modelli imprenditoriali condivisi. La dotazione finanziaria è pari a complessivi euro 5.000.000,00.

I Clienti di Studio Panato possono richiedere copia del bando ed eventuali chiarimenti ai nostri profesisonisti.


Beneficiari
Possono partecipare le micro, piccole e medie imprese attive con sede legale e/o operativa in Lombardia appartenenti ai settori di attività economica Ateco 2007 indicati dal bando.


Spese ammissibili
  • attrezzature, impianti, strutture funzionali al progetto proposto dall’aggregazione, software e hardware di nuova fabbricazione
  • costi per la promozione, comunicazione, e pubblicità legati al progetto ivi inclusi costi di pubblicizzazione del progetto
  • costi per acquisizione di brevetti e diritti di licenza strumentali alla realizzazione del progetto e costi per il deposito di brevetti e la registrazione di marchi strettamente correlati ai risultati ottenuti nella realizzazione del progetto
  • costi, per la presentazione di fideiussioni per ogni domanda di contributo, nella misura massima del 2% a valere sugli importi garantiti
  • spese notarili e di registrazione sostenute per la costituzione delle aggregazioni di nuova costituzione, fino alla concorrenza dell’importo massimo di spesa ammissibile di euro 2.000,00 per ogni progetto approvato
  • attività consulenziali e assistenza tecnica specialistica
  • costi del personale già dipendente e dedicato al progetto fino alla concorrenza del contributo massimo di euro 10.000,00
  • costi per la formazione dei titolari d’azienda, soci e del personale dipendente impegnati nel progetto; il contributo per queste spese è riconosciuto fino ad un massimo di euro 10.000,00
  • azioni di internazionalizzazione dell’aggregazione di imprese

Agevolazione

L’intervento finanziario è fissato nella misura del 50% delle spese ammesse di cui il 25% è costituito da un finanziamento a tasso agevolato (0,5%) e il restante 75% da un contributo a fondo perduto. L’intervento finanziario non potrà, in ogni caso, superare l’importo di euro 100.000,00 per singolo progetto di aggregazione.
Non saranno ritenuti ammissibili i progetti di aggregazione d’impresa con spesa totale ritenuta ammissibile inferiore ad euro 50.000,00.


Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate