martedì 5 novembre 2013

La Pubblica Amministrazione non stimola innovazione.

Proviamo a pensare invece che radicale trasformazione potrebbe derivare da un uso intelligente della tecnologia sotto la spinta innovatrice di una Pubblica Amministrazione capace di recuperarare il suo ruolo propulsivo.

Pensiamo ai vantaggi derivanti dalla tracciabilità di una piattaforma in grado di integrare i dati dei sistemi di fatturazione elettronica con le informazioni bancarie relative alle disposizioni di pagamento. Si potrebbe ottenere un sistema integrato con incredibili risparmi in termini di tempo e costi: fatture elettroniche recepite automaticamente in contabilità e immediatamente dialoganti con gli estratti conto bancari per esempio.


In un mondo perfetto la Pubblica Amministrazione potrebbe mettere a disposizione gratuitamente i dati (open data) aggregati relativi agli studi di settore che potrebbero, opportunatamente rielaborati, diventare una base per analisi di settore non più limitate ai fini fiscali ma aprendo opportunità immense in campo sia consulenziale sia bancario in termini di valutazione del credito.

Uno strumento in più per facilitare la valutazione d’azienda confrontandola con il suo mercato ed i suoi concorrenti.

Una visione strategica del ruolo della Pubblica Amministrazione porterebbe ad un circolo virtuoso di creazione del valore contribuendo a modernizzare tutto il sistema Paese e a ridurre i costi della burocrazia aumentandone parallelamente l’efficienza

Continua la lettura del mio editoriale su MySolutionPost

Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate