lunedì 16 dicembre 2013

Agevolazioni per PMI che investono nel web

Ecco il mio editoriale di questa settimana su Mysolution|Post che credo interesserà molto sia le PMI sia i fornitori di software ed i consulenti di webmktg

Finalmente una buona notizia, per favorire la digitalizzazione e l'ammodernamento tecnologico delle Pmi il nuovo decreto Destinazione Italia stanzierà finanziamenti a fondo perduto mediante voucher dell'importo massimo di 10mila euro.

Mysolution Post aveva anticipato la notizia con l’ottimo articolo di Enrico Martini che vi suggerisco di rileggere per comprendere appieno gli obiettivi della norma “In arrivo contributi pubblici alle Pmi per investire sul digitale

Per completezza e per una prima lettura riportiamo un estratto dal comunicato stampa del Governo che descrive i contenuti principali del provvedimento:

Digitalizzazione delle PMI - Pianificazione delle frequenze del servizio televisivo digitale terrestre Al fine di favorire la digitalizzazione e l’ammodernamento tecnologico delle PMI si provvede a stanziare finanziamenti a fondo perduto mediante voucher dell’importo massimo di 10.000 euro. Si prevede, inoltre, che l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni escluda dalla pianificazione delle frequenze per il servizio televisivo digitale terrestre le frequenze riconosciute a livello internazionale ed utilizzate dai Paesi confinanti, pianificate ed assegnate ad operatori di rete televisivi in Italia ed oggetto di accertate situazioni interferenziali. Detta disposizione intende risolvere le numerose situazioni interferenziali nel settore televisivo con i Paesi confinanti. La liberalizzazione di tali frequenze dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2014, o si darà luogo a disattivazione coattiva. Si prevedono misure economiche compensative finalizzate al volontario rilascio dello spettro radioelettrico o per l’erogazione di indennizzi eventualmente dovuti.

Si tratta quindi di voucher fino a 10mila euro a disposizione di microimprese e PMI, per incentivare l’innovazione e nuovi investimenti sul web. Il limite potrebbe essere che questi voucher erogati direttamente alla PMI siano spendibili solo attraverso fornitori accreditati dalla Regione limitando quindi la scelta dell’imprenditore.

I contributi saranno erogati dalle singole Regioni che si occuperanno di predisporre i relativi bandi.
In base a quanto solitamente previsto in bandi simili verrà richiesto ed esaminato per ogni azienda richiedente il finanziamento un piano di investimenti ICT che, una volta approvato, potrà beneficiare dell’agevolazione.
Le principali tipologie di investimento sono storicamente:
  • realizzazione di un sito web, blog o altro che consenta all’impresa una prima presenza on line; 
  • Ecommerce, digitalizzazione e Crm;
  • Progetti di particolare complessità con realizzazione di software ad hoc;
  • Sviluppo di competenze digitali;

Spetterà comunque alle singole regioni definire nel concreto gli interventi agevolabili.


Si ricorda comunque che solitamente in questi casi vige il criterio cronologico di presentazione della domanda fino ad esaurimento fondi.

google+


Link: Per restare aggiornato iscriviti alla nostra Newsletter!
Posta un commento
Related Posts with Thumbnails

Post più popolari degli ultimi 30 gg

Translate